Floriterapia e servizi psichiatrici – Dott. R. Tolentino

RIASSUNTO:

Questa mia relazione vuole essere una carrellata di problematiche sorte utilizzando la Floriterapia di Bach in Psichiatria, nel contesto del Centro Psicosociale di un servizio Psichiatrico Ospedaliero. Darò per scontata la conoscenza della Floriterapia e del suo scopritore.
Partirò dalle motivazioni che ci hanno portato alla sua scelta ed utilizzo, per arrivare alle caratteristiche individuali ed antropologiche dell’utenza a cui si rivolge, accennando alla “promozione biologica” imperante.
Verranno considerati i rapporti con la diagnosi psichiatrica, le indicazioni, controindicazioni e limiti nell’utilizzo di questo strumento, con particolare attenzione ai pazienti psichiatrici più gravi ed al problema delle coterapie: Floriterapia, psicofarmacoterapia e psicoterapia in varia combinazione.
Vedremo quali Rimedi vengono usati più frequentemente ed in quali occasioni.
Accenneremo a problematiche legate alla peculiarità del contesto sia nei rapporti con l’utente che con l’ente ospedaliero, alle prospettive di sviluppo, alle difficoltà e prospettive inerenti la metodologia della ricerca e la validazione dell’efficacia.
Verranno considerati gli aspetti specifici che assume in Floriterapia la relazione medico-paziente, sviluppando il concetto di “Oggetto Transizionale” e “Psicoterapia floreale breve”. Allargando il discorso esamineremo il risveglio dell’interesse per le Medicine Complementari a livello di Organizzazione Mondiale per la Sanità, di Comunità Europea, dei Servizi Sanitari di alcuni paesi, come la Svizzera, e l’Italia con l’interesse mostrato da ospedali, istituzioni ed Ordini Professionali. Ricorderemo le esperienze pilota con la Floriterapia a Trieste e Mendrisio.

Per chi volesse approfondire ecco il testo completo: Tolentino Esperienza ASL RHO Servizi psichiatrici

R. Tolentino
Medico chirurgo, specialista in Psichiatria;
Psicoterapeuta e Floriterapeuta.
Centro Psicosociale di Rho;
via B. d’Este, 28 – Rho (MI)

Tratto dagli atti del I CONGRESSO NAZIONALE A.M.I.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *