Bambini adottati, fiori di Bach ed essenze floreali californiane

L’ingresso del bambino nel paese e nella famiglia dei genitori adottivi è un momento di grande gioia, ma anche di cambiamento totale dopo un percorso lungo e faticoso.

Le essenze floreali possono  facilitare l’inserimento del bambino e l’instaurarsi di un legame di attaccamento sicuro, prerequisito indispensabile per vivere la vita con fiducia e in modo autonomo.

In particolare i fiori californiani hanno diversi rimedi specifici per le problematiche connesse con l’adozione e  vanno assunte preferibilmente sia dai genitori che dal bambino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Evening Primrose: aiuta a superare le esperienze di rifiuto vissute nell’utero materno o nella prima infanzia. Cura le emozioni dolorose del passato e permette di ritrovare la fiducia per aprirsi emotivamente e creare dei rapporti profondi. Fornisce il nutrimento che è mancato nella primissima relazione con la madre.

Mariposa Lily: rafforza il legame madre-figlio. Fornisce la possibilità di sentire e accogliere la calda e amorevole presenza dell’amore materno anche quando questo è stato negato. Sviluppa il senso materno.

Sunflower: rafforza il legame padre-figlio. E’ utile per l’uomo che ha difficoltà a esercitare la propria paternità. Riequilibra gli aspetti maschili sia nell’uomo che nella donna, la scarsa stima di sè o l’arroganza.

Baby Bues Eyes: per il bambino che ha avuto un padre assente o maltrattante e che ha innalzato una barriera nei confronti degli altri per proteggersi. E’ un bambino molto insicuro e che non si fida di nessuno, a volte può sembrare insensibile e agire con violenza. Il rimedio aiuta a recuperare l’innocenza originaria e la fiducia necessarie per sentirsi a proprio agio nel mondo e per aprirsi al contatto con gli altri.

Saguaro: nella ricerca della libertà si può reagire negativamente rispetto a tutto ciò che viene dal passato. Il rimedio permette una comprensione più profonda delle proprie tradizioni e della propria cultura in modo da essere maggiormente consapevoli delle proprie scelte e del proprio cammino.

Echinacea: permette di ricostruire l’autostima in seguito ad esperienze molto difficili e devastanti. Permette di ritrovare l’integrità,  la dignità e il rispetto.

Joshua Tree: è utile per distaccarsi dalla influenze ereditarie negative che possono agire consciamente o inconsciamente.

Honeysuckle: è il rimedio della nostalgia, permette di vivere pienamente nel presente e di superare quell’inevitabile tristezza che prova il bambino nel lasciare il posto in cui ha vissuto fino a quel momento.

Walnut:  il noce, facilita l’inserimento nella nuova famiglia. Il rimedio permette di assecondare meglio i cambiamenti, voluti o subiti, e si utilizza anche in tutte le tappe della crescita.

Gentian: è il fiore dell fiducia. E’ il rimedio per le persone che sono state ferite tante volte nella lore fede: aiuta i bambini adottati a superare la paura dell’abbandono, ad avere fiducia che le cose possono cambiare e migliorare anche per loro, che la vita può portare anche gioia e felicità.

Grazie per condividere questo articolo se ti è piaciuto e se pensi che possa essere di aiuto a qualcuno!

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli, iscriviti QUI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *