Sperimentare i fiori di Bach

Non è semplice, agli inizi della propria esperienza con i fiori di Bach, scegliere tra i 38 rimedi quelli più appropriati alla propria situazione. Inoltre, dopo la prima assunzione è molto probabile che qualche rimedio vada cambiato e sostituito da altri.

Per questo di solito sconsiglio di comprare i singoli rimedi, ma di farsi preparare la miscela già pronta presso un laboratorio.

Può essere però utile sperimentare l’energia di un singolo rimedio alla volta per allenarsi alla percezione e verificare i piccoli cambiamenti quotidiani.

E’ un esercizio che consiglio anche ai terapeuti per aver maggiore dimestichezza con l’energia dei singoli fiori e per comprendere meglio le loro modalità di azione.

Per fare questo, scegliete tra i 38 fiori quello che vi sembra più urgente in questo momento o il rimedio che volete sperimentare.

Assumetelo almeno 4 volte al giorno, versando 2 gocce in poca acqua, oppure preparando un flacone di somministrazione da cui preleverete 4 gocce ogni volta.

Fate attenzione durante la giornata a come vi sentite e, se avete voglia, annotate queste osservazioni:

– Qual’è il mio stato d’animo?

– Riflessioni spontanee

– Avvenimenti particolari

– Episodi particolari/sogni

Dopo una settimana, fate una sintesi di questo piccolo percorso.

– E’ cambiato qualcosa in me? Cosa ho riconosciuto?

Se avete dubbi su quale rimedio scegliere per iniziare, scrivetemi qui sotto!

A breve, vi dirò quali sono i tre rimedi che tutti dovremmo provare almeno una volta e che può essere utile tenere a disposizione nell’armadietto dei medicinali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *