Una miscela di Fiori di Bach per chi ha paura dell’acqua

water 4Fin da piccola sono sempre stata abituata ad entrare in rapporto positivo con l’acqua: bassa, alta, dolce, salata, verde, azzurra, blu.

Ricordo ancora i primi passi, anzi le prime bracciate, dentro una specie di tinozza!

Nuotare e stare in acqua mi è sempre sembrata una cosa naturale ed un enorme piacere.

Crescendo mi sono resa conto che per tante persone, adulti e bambini, purtroppo non è così.

Quando insegnavo nuoto, ai tempi dell’università, è sempre stata una grande soddisfazione vedere bimbi impauriti all’inizio del corso, tuffarsi e nuotare come pesciolini nel giro di pochi mesi.

Vi assicuro che è un problema che si può risolvere e l’ideale è iniziare a prendere più confidenza in piscina o al mare dove l’acqua è più bassa, con un istruttore o una persona di fiducia.

Per i più piccoli è sicuramente più semplice recuperare un rapporto corretto con l’acqua dunque, nel caso, non aspettare troppo ad affrontare la situazione!

E sappi che i Fiori di Bach possono essere un aiuto in più per fronteggiare meglio questa paura e superarla.

Di seguito i rimedi maggiormente appropriati e che ho consigliato più spesso ai genitori in partenza, preoccupati che i propri bimbi non avrebbero goduto appieno delle loro vacanze al mare.

Star of Bethlehem: è il rimedio contenuto nel Rescue Remedy che permette di superare i traumi. Va usato solo se la paura dell’acqua ha una chiara origine traumatica, cioè se si riconosce un episodio del passato che ha fatto scaturire il problema.

Rock Rose: da usare quando la paura dell’acqua è vero e proprio terrore.

Cherry Plum: quando la paura è terrore, c’è il rischio di perdere il controllo fisico ed emotivo. Respirazione incontrollata, tachicardia, sudorazione. Questo rimedio aiuta a mantenere il controllo della situazione.

water 2Mimulus: da considerare sempre perchè è il rimedio specifico delle paure, anche della paura dell’acqua.

Larch: questo rimedio permette di avere fiducia nelle proprie capacità. E’ utile per sentirsi in grado di affrontare la paura dell’acqua.

Chestnut bud: è il fiore più utile per facilitare l’apprendimento e l’integrazione di idee, concetti, ma anche abilità e capacità. Permette di non ripetere sempre gli stessi errori.

Walnut: è un rimedio che consiglio sempre quando ci si trova in una fase di cambiamento, di abitudini, di vita, di casa, di luogo. Aiuta grandi e piccoli ad adattarsi meglio ai ritmi e a cambiamenti che la vacanza comporta.

Scegli almeno 3/4 rimedi che ti sembrano appropriati alla situazione e fai preparare una miscela con 2 gocce di ogni Fiore.

Assumi o fai assumere al tuo bambino questa miscela 4 gocce, 6 volte al giorno, a partire dalla settimana prima di partire per le vacanze.

Successivamente, prosegui con lo stesso dosaggio, ma aumenta pure la frequenza di somministrazione secondo le necessità.

Usa i commenti per farmi sapere qual è il tuo rapporto con l’acqua e le tue esperienze con i Fiori e non solo…. e Buone Vacanze!

acqua

 

Grazie per condividere questo articolo se ti è piaciuto e pensi possa di essere aiuto a qualcuno che ha paura dell’acqua!

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli, iscriviti QUI!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *