FAQ

I FIORI SI POSSONO USARE ANCHE PER I BAMBINI? E PER I NEONATI?

I fiori di Bach sono particolarmente consigliati per i bambini perchè non hanno effetti collaterali e permettono di riportare velocemente  all’equilibrio le loro intense emozioni.  In caso di disturbi cronici è consigliabile che anche i genitori prendano i fiori se si vuole che l’efficacia sia duratura.
Per i neonati, finchè si allatta al seno è sufficiente che le gocce vengano prese dalla madre, altrimenti possono essere inserite nel biberon. Inoltre si possono mettere nel bagnetto, oppure in un po’ di crema con cui si massaggia il bambino.
Le dosi in genere sono le stesse usate per gli adulti, ma la durata della terapia normalmente è inferiore perchè i bambini rispondono molto velocemente.

NON ESISTE IL PERICOLO CHE I BAMBINI VENGANO MANIPOLATI DAI FIORI DI BACH?

I fiori di Bach non possono essere strumento di manipolazione nè per gli adulti nè per i bambini. Questo dipende dal fatto che i concentrati possono svolgere la loro azione solo quando sono davvero necessari; anche se si volesse fare di un bambino vivace un bambino obbediente, se la vera natura del bambino è vivace non si otterrà lo scopo desiderato. Infatti vengono accolti gli impulsi dei fiori che corrispondono allo sviluppo del soggetto, vale a dire che i concentrati agiscono per riportare armonia laddove esiste uno stato acuto di disarmonia.

COME SI ARRIVA ALLA SCELTA DEI FIORI PER I BAMBINI?

La scelta dei fiori viene fatta dagli adulti in base ai sintomi negativi acuti, cosa che con i bambini è più facile in quanto gli stati d’animo negativi si evidenziano in modo più chiaro e quindi si riconoscono meglio. Nei bambini fino a otto, nove anni dà buoni risultati anche la scelta spontanea, in cui il  bambino sceglie istintivamente i flaconi dei fiori di cui ha bisogno. Quando l’equilibrio emotivo è stato raggiunto, l’esperienza dimostra che i bambini si rifiutano apertamente di prendere i fiori di Bach.

I FIORI DI BACH SI POSSONO PRENDERE ANCHE DURANTE LA GRAVIDANZA E IL PARTO?

I fiori sono una grande risorsa sia per la madre che per il feto in questo periodo in cui, oltretutto,  assumere farmaci sarebbe dannoso.  Le donne che hanno preso i fiori ne hanno tratto un grande beneficio anche successivamente al parto, ottenendo una maggiore stabilità dell’umore e sintonia con il bambino. Importantissimo il sostegno dei fiori anche per superare il trauma di interruzioni spontanee o meno della gravidanza.

 


I FIORI FUNZIONANO SOLO SE IO CI CREDO?  OVVERO L’EFFETTO DEI FIORI NON E’ SEMPLICEMENTE SPIEGABILE CON L’EFFETTO PLACEBO?

La floriterapia ha un effetto positivo su lattanti, bambini, animali e piante. Con effetto placebo si intende la suggestione che prova una persona assumendo un prodotto ma lattanti, bambini, animali e piante non presentano certo alcuna aspettativa, atteggiamento preconcetto o predilezione, quindi è difficile pensare che sia solo suggestione. Quindi non è necessario crederci per avere un effetto dai fiori.

I FIORI DI BACH (E TUTTI GLI ALTRI FIORI) SONO UN PRODOTTO OMEOPATICO?

No. Bach era un medico che è diventato omeopata, ma poi ha deciso di cercare un tipo di preparazione diversa da quella omeopatica (che si fa con diluizioni e succussioni), i fiori, invece, sono preparati con il metodo della solarizzazione o bollitura.
Alcune linee che vendono i fiori scrivono “medicinale omeopatico” per problemi di vendita, importazione ed esportazione di prodotti, ma il contenuto non ha nulla a che fare con l’omeopatia.

COSA VUOL DIRE CHE AGISCONO A LIVELLO VIBRAZIONALE?

Significa che non contengono molecole, quindi non vanno a cambiare la struttura fisica come per esempio fanno i medicinali, e proprio per questo non hanno effetti collaterali. Quando si parla di “vibrazionale” si parte dal presupposto che ogni organismo dell’universo contenga energia (ogni cosa possiede un proprio campo elettromagnetico misurabile) e che tale energia possa fluire in modo più o meno uniforme. La malattia è il segno di un’irregolarità nella distribuzione di energia, e va curata riportando i livelli energetici ad uno stato ottimale in intensità o in armonia e uniformità del campo.

HANNO CONTROINDICAZIONI O EFFETTI COLLATERALI?

No. Sono un metodo semplice e naturale, possono essere presi con la massima tranquillità non sono assolutamente nocivi e non hanno alcun tipo di controindicazioni. Si possono usare per neonati fin dal primo giorno, durante la gravidanza, per malati che assumono medicinali e per gli anziani di qualsiasi età per gli animali e per fare crescere le piante forti e robuste.

LE ESSENZE DEI FIORI CONTENGONO ALCOOL?

I rimedi contengono una parte di brandy come conservante, ma vengono ulteriormente diluiti in acqua prima dell’assunzione. Se diluiti in solo acqua nella miscela di somministrazione, la quantità di alcool è veramente irrilevante.


SI PUO’ ESAGERARE, QUINDI ECCEDERE NELLE DOSI DEI FIORI? PER ESEMPIO E’ GRAVE ASSUMERE TUTTO IN UNA VOLTA IL FLACONE DI MISCELA DA SOMMINISTRAZIONE?

La floriterapia non ha niente in comune con prodotti farmaceutici, non contiene molecole di un prodotto che hanno controindicazioni. Questo vuol dire che anche se si bevesse tutto d’un fiato un intero flacone non succederebbe niente di grave, ma semplicemente bisogna ripreparare daccapo la miscela da somministrare e continuare a prenderla seguendo correttamente le istruzioni d’uso. La floriterapia è una terapia vibrazionale, quindi è importante la frequenza dell’impulso, del messaggio che si sta trasmettendo e non la dose assunta.

UNA COMBINAZIONE DI FIORI SBAGLIATA PUO’ PEGGIORARE LA SITUAZIONE? PUO’ RAFFORZARE BLOCCHI EMOTIVI?

No perché un fiore o una combinazione di fiori sbagliata non esercitano alcuna azione sul soggetto che li assume. Questo poiché le vibrazioni energetiche dei fiori non suscitano alcuna risonanza quando non riscontrano una disarmonia nel rispettivo campo d’azione. Quindi non “fanno presa” e questo vuol dire che le disarmonie spirituali esistenti non vengono influenzate dai fiori scelti erroneamente né in positivo, né in negativo. Semplicemente non hanno effetto.