Beatrice Castelli effettua il proprio servizio di consulenza su appuntamento online oppure e in studi. Clicca qui per maggiori informazioni.

Contatti

 + 39 3478138642
info@curarsiconifiori.it

Seguimi

Hornbeam: il fiore di Bach per ripartire

Hornbeam: il fiore di Bach per ripartire

Settembre, per molti è il momento di riprendere le attività e dei buoni propositi in vista dell’inverno.

Si ritorna dalle vacanza carichi di buone intenzioni: a settembre incomincio la palestra, iscrivo mio figlio a tennis, voglio dedicare più tempo per me, mi metto finalmente a dieta, vado a fare quel check-up, etc.

Tra poco ci sarà l’equinozio di autunno, il 22 settembre, e in natura si celebra l’ultimo raccolto, la festa di Mabon.

Il ciclo produttivo e riproduttivo è concluso, le foglie cominciano ad ingiallire e gli animali iniziano a fare provviste in previsione dell’arrivo dei mesi freddi; inizia anche il periodo della caccia.

Non tutti però hanno l’energia necessaria per ripartire, molti non sono nemmeno stati in vacanza, e questa estate, in generale  un po’ faticosa, magari non ha permesso di rigenerarsi e di arrivare a settembre con le batterie cariche.

Molti mi scrivono che si sentono già stanchi ancora prima di ricominciare.

Se anche per te è così, il fiore di Bach di questo mese ti aiuterà proprio a ritrovare la carica giusta!

Hornbeam, il fiore di Bach per la stanchezza

Hornbeam, il carpino bianco, viene descritto come una pianta anonima, dotata di poche caratteristiche distintive; tuttavia, in fiore, all’improvviso appare vestito, come se avesse indossato un abito di gocce verde-oro” che brilla alla luce del sole.

 

Fiori di Bach Hornbeam
Dal fiore si ricava proprio il rimedio considerato l’attivatore, lo starter dei fiori di Bach.

Bach ha scritto…

“Per quelli che sentono di non avere sufficiente forza, mentale o fisica, per portare il peso della vita posto su di loro; le attività quotidiane sembrano troppo pesanti da affrontare, benché generalmente essi riescano a portare a termine i propri compiti. Per quelli che credono che alcune parti, del corpo o della mente, necessitino di essere rafforzate prima di poter agevolmente compiere il proprio lavoro.”

Gli stati negativi che combatte questo rimedio sono la mancanza di stimoli, la routine e la noia.

La stanchezza compare al solo pensiero di dover svolgere le normali attività quotidiane e scompare di fronte a qualcosa di interessante e stimolante.

Hornbeam, il fiore di Bach per la stanchezza è anche detto il fiore del lunedì mattina propria per la sua peculiarità di trattare una stanchezza di tipo mentale, legata allo svolgimento delle solite noiose routine.

Il rimedio apporta una carica improvvisa di forza ed energia che permette di ripartire e di affrontare le proprie giornate con entusiasmo e vitalità.

Proprio per il suo grande effetto energizzante Hornbeam, il fiore di Bach della stanchezza è di grande aiuto, per via orale o per uso esterno, quando una parte del corpo o della mente è indebolita e deve essere fortificata.

Per esempio, è molto indicato nei percorsi di riabilitazione; permette di recuperare la perdita di tono in caso di fratture, distorsioni e lussazioni.

Applicato esternamente, riattiva la circolazione sia arteriosa che venosa ed è efficace anche in campo estetico per ridare tono alla pelle del viso insieme ad altri fiori.

Hornbeam, insieme ad altri fiori, è un rimedio importante per la disfunzione erettile.

 

Grazie per condividere questo articolo se ti è piaciuto e se pensi che possa essere di aiuto a qualcuno!

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli, iscriviti QUI!

Scrivi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter

 

Ogni mese consigli, strategie e risorse gratuite per migliorare la tua vita in modo naturale!
Potrai cancellarti dalla lista in qualsiasi momento. 

Trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!