Beatrice Castelli effettua il proprio servizio di consulenza su appuntamento online oppure e in studi. Clicca qui per maggiori informazioni.

Contatti

 + 39 3478138642
info@curarsiconifiori.it

Seguimi

Cura le ferite dell’anima con i rimedi floreali

Cura le ferite dell’anima con i rimedi floreali

PagodaLa conferma che la floriterapia sia una tecnica in continua espansione, si può percepire anche dall’aumento dei prodotti basati sui rimedi floreali che si trovano in commercio.

Tra le linee più interessanti che mi sono state presentate e che sono uscite negli ultimi mesi, c’è la ANIMAE VULNUS, formulata dal dott. Raoul Nalin e distribuita dai Laboratori Legren.

Questa linea di rimedi floreali è composta da 5 miscele utili per sanare le così dette ferite dell’anima.

Secondo questo approccio, approfondito e diffuso da Lise Bourbeau, ciascuno di noi è caratterizzato da una ferita e da una relativa maschera di difesa che è stata sviluppata per evitarne la sofferenza.

Le ferite si formano nella prima infanzia a causa del mancato appagamento dei bisogni fondamentali e ci condizionano influenzando il nostro carattere e impedendo la nostra realizzazione; nei casi più gravi causano anche difficoltà fisiche e psicologiche.

La Linea ANIMAE VULNUS si rivolge a ciascuna delle ferite di base, aiuta a lenirle, a dissipare le convinzioni limitanti e a stimolare le risorse positive dell’individuo.

Ogni rimedio è costituito da una miscela particolare di fiori provenienti da cinque sistemi floreali diversi.

Un fiore di Bach: per eliminare lo shock infantile che ha creato la ferita di base.

Un fiore Australiano: per perdonare il genitore che l’ha procurata.

Un fiore Alaskiano: per eliminare la credenza negativa conseguente.

Un fiore Californiano: per ottenere il permesso e/o il diritto che è venuto meno.

Un fiore Himalaiano: per eliminare le memorie cellulari.

Ti consiglio di utilizzare questi rimedi se hai già fatto un percorso di consapevolezza, magari hai anche chiara la causa delle tue difficoltà ma non riesci ad andare oltre, ti senti bloccata sempre dagli stessi meccanismi e non riesci ad uscirne.

Prova a leggere una ad una le 5 ferite e cerca di sentire quella che risuona maggiormente con la tua anima.

Ad ogni ferita sono anche associate delle corporature tipiche, non vuol dire però che se hai una corporatura differente non potresti soffrire di quella ferita.

Ferita da Rifiuto

ferita fuggitivo

Potresti soffrire di questa ferita se ti sei sentita rifiutata e l’emozione che ti caratterizza nella vita è la paura.

Sei convinta che se anche non esistessi non farebbe molta differenza per la tua famiglia. In mezzo alle altre persone spesso ti senti isolata. Quando sei sola potresti sentirti sopraffatta dalla paura.

Chi è caratterizzato da questa ferita, si rifugia volentieri in un mondo immaginario e sviluppa diverse modalità di fuga: nelle droghe, nell’alcol, nel sonno, o nel gioco. La tua maschera infatti è quella del fuggitivo.

Credenza negativa: Io sono nessuno

Maschera: fuggitivo.

Emozione di base: paura

Massima paura: andare nel panico.

Risorsa mancante: riconoscimento, conferma.

Risveglio della ferita: dal concepimento fino all’anno di età. Bambino che si è sentito rifiutato dal genitore dello stesso sesso e non crede di avere diritto di esistere.

lady-s-slipper-cyprepedium-guttatum

Rimedio Animae Vulnus: ESSENTIA

Io ottengo il senso della mia esistenza

Stimola risorse come il riconoscimento, necessario ad affermare il “diritto di esistere”, come la stabilità, la determinazione e la volontà.

Ferita da abbandono

ferita abbandono

Potresti essere caratterizzata da questa ferita se in qualche momento della tua vita ti sei sentita abbandonata, di conseguenza l’emozione di base che ti caratterizza è l’insicurezza.

Hai una grande necessità di sentirti sostenuta da chi ti sta intorno e temi profondamente la solitudine; a volte, inconsciamente, potresti provocare dei piccoli drammi o soffrire di qualche disturbo per avere intorno delle persone che si possono occupare di te. La tua maschera infatti è quella del dipendente.

Hai sbalzi di umore e che tu sia sola o meno, spesso soffri di una profonda tristezza senza sapere bene perché.

Credenza negativa: Io sono una nullità

Maschera: dipendente.

Emozione di base: insicurezza.

Massima paura: la solitudine.

Risorsa mancante: accettazione, rassicurazione.

Risveglio della ferita: tra il primo e il terzo anno di età con il genitore di sesso opposto. Bambino che non si è sentito sostenuto dal genitore del sesso opposto dal punto di vista affettivo e ne ha sofferto. Gli è mancato il nutrimento affettivo o ha ricevuto una forma di affetto non calorosa o comunque diversa dalle sue aspettative.

labrador-tea-ledum-palustre

Rimedio Animae Vulnus: VALETUDO

Io ottengo il senso del mio valore

Stimola risorse come l’accettazione, di cui hai bisogno per concederti il permesso di essere responsabile di te stessa e la capacità di prendere decisioni.

Ferita da umiliazione

ferita umiliazione

Potresti soffrire di questa ferita se ti sei sentita umiliata, se sei spesso preoccupata e ti senti vulnerabile.

Conosci i tuoi bisogni ma non li ascolti, credendo di doverti sacrificare e di non averne diritto. Temi sempre di essere giudicata se ti lasci andare ai tuoi desideri e mantieni il controllo sui tuoi istinti.

Reprimi così la tua libertà dando la precedenza ai bisogni degli altri rispetto ai tuoi, e così facendo ti privi del tempo necessario per goderti la vita.

Credenza negativa: Io sono colpevole

Maschera: masochista.

Emozione di base: preoccupazione.

Massima paura: libertà.

Risorsa mancante: apprezzamento, ammirazione.

Risveglio della ferita: tra il primo e il terzo anno di età, con il genitore che reprimeva ogni forma di piacere fisico. Questa ferita può essere stata vissuta con il genitore che si occupava dello sviluppo fisico e sessuale del bambino o con entrambi i genitori. Bambino che ha subìto un’umiliazione da parte di un genitore per il fatto di aver provato un piacere dei sensi. La sua libertà è stata oppressa da un atteggiamento repressivo e sprezzante.

lamb-s-quarters-chenopodium-album

Rimedio Animae Vulnus: EXPRESSIO

Io ottengo la capacità di manifestare me stessa

Stimola risorse come l’apprezzamento di cui hai bisogno per relazionarti con il prossimo senza reprimere le tue emozioni e concedendoti il diritto e il permesso di avere sensazioni soprattutto fisiche.

Ferita da tradimento

ferita tradimento

Potresti soffrire di questa ferita se ti sei sentita tradita e manipolata, le tue emozioni di base sono la delusione e la frustrazione.

Potresti essere difficilmente consapevole di questa ferita perché mascherata da un atteggiamento di forza e sicurezza. Hai sviluppato delle doti di leader, sei molto efficiente e indipendente. Hai difficoltà a fidarti degli altri, preferisci fare le cose da sola e hai paura che qualcuno possa approfittarsi di te.

Credenza negativa: Io sono impotente

Emozione di base: frustrazione.

Massima paura: la dissociazione, la separazione e il rinnegamento.

Risorsa mancante: rispetto, fiducia.

Risveglio della ferita: tra i due e i quattro anni di età, con il genitore di sesso opposto. Bambino deluso, che ha sofferto nel non vedere soddisfatte le sue aspettative d’attenzione da parte del genitore del sesso opposto e che si è sentito tradito o manipolato nell’amore o nella sessualità. Ha perso fiducia in questo genitore poiché è stato testimone di promesse non mantenute, di bugie o di segni di debolezza. Ciò lo ha indotto a giudicare questo genitore un individuo incapace di assumersi le proprie responsabilità.

grove-sandwort-moehringia-lateriflora

Rimedio Animae Vulnus: CONFIDENTIA

Io ottengo la capacità di avere fiducia nella vita

Stimola risorse come il rispetto, necessario per riconnetterti con il tuo cuore, imparando a fidarti nuovamente della vita, dei sentimenti, a smettere di mentire soprattutto con te stessa fino a concederti il permesso di esprimere i tuoi sentimenti.

Ferita da ingiustizia

ferita ingiustizia

Potresti soffrire di questa ferite se senti di aver subito un’ingiustizia e l’emozione che ti caratterizza è la devalorizzazione.

Raramente ammetti di avere dei problemi e di essere preoccupato per qualche cosa. Vuoi sempre mostrarti efficiente, ottimista e positiva.

Sei molto perfezionista, a volte anche critico, e hai un forte senso di giustizia. Tendi a reprimere le tue necessità, soprattutto a livello corporeo, e a non ascoltare e accettare i tuoi limiti.

Credenza negativa: Io sono prigioniero

Maschera: rigido.

Emozione di base: devalorizzazione.

Massima paura: la freddezza (propria e altrui).

Risorsa mancante: incoraggiamento, approvazione.

Risveglio della ferita: tra i quattro e i sei anni di età, con il genitore dello stesso sesso. Bambino che ha sofferto per la freddezza del genitore dello stesso sesso, che non ha potuto esprimersi ed essere se stesso con lui. La reazione a ciò è consistita nel rifiuto della propria sensibilità. Si è imposto di dare ottime prestazioni ed essere perfetto. Ha bloccato l’espressione della propria individualità.

opium-poppy-papaver-sominifera

Rimedio Animae Vulnus: INTEGRITAS

Io ottengo il senso della mia integrità

Attiva risorse come l’incoraggiamento per riappropriarti del permesso e diritto di amare affrancandoti da regole di vita troppo rigide, questo ti permetterà un approccio più flessibile alla vita.

Modalità di utilizzo

Questi rimedi sono molto comodi da assumere perché formulati in granuli come i prodotti omeopatici, sono dunque adatti anche per i bambini.

ADULTI: Sciogliere sotto la lingua 7-8 granuli mattina e sera a digiuno.

BAMBINI: 3-4 granuli (eventualmente sciolti in poca acqua da sorseggiare)

Nelle situazioni in cui due o più ferite/maschere si sovrappongono, è possibile usare 2 o più prodotti da somministrare in orari e giorni diversi.

Grazie per condividere questo articolo se ti è piaciuto e se pensi che possa essere di aiuto a qualcuno!

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli, iscriviti QUI!

Bibliografia

Lise Bourbeau. Le 5 ferite e come guarirle – Edizioni Amrita, 2002.

Lise Bourbeau. Le 5 ferite – vol. II: Nuove chiavi di guarigione. Edizioni Amrita, 2015.

Commenti

  • Rispondi
    ciro

    ANIMAE VULNUS ,vorrei capire se sono 5 fiori insieme in unica confezione? costo?

    19 giugno 2018
  • Rispondi
    monica

    Buongiorno, dove posso acquistare i rimedi? Grazie

    12 agosto 2018
  • Rispondi
    SABRINA

    BuoNGIORNO,CHIEDO SCUSA PER LA LETTERA MAIUSCOLA MA STAMATTINA IL MIO PC NON VUOLE SAPERNE 🙂 . vOLEVO CHIEDERE COME CI SI REGOLA CON LA DOSE GIORNALIERA E PER QUANTO TEMPO PER ESSERE SICURI DI AVER RISOLTO SOPRATTUTTO? HO LETTO ANCHE CHE UN FIORE SCIOGLIE PROPRIO ANCHE A LIVELLO CELLULARE LA FERITA E I SINTOMI AD ESSA COLLEGATA,è VERO? NEL CASO DEL CONFIDENTIA QUALE SAREBBE IL FIORE PREPOSTO A QUESTO? UN ULTIMA CURIOSITà…IL NOME ANIMAE CREDO SIA ANIMA MA VULNUS INVECE COSA SIGNIFICA? GRAZIE MOLTE.

    12 ottobre 2018

Scrivi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter

 

Ogni mese consigli, strategie e risorse gratuite per migliorare la tua vita in modo naturale!
Potrai cancellarti dalla lista in qualsiasi momento. 

Trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!