Beatrice Castelli effettua il proprio servizio di consulenza su appuntamento online oppure in studio. Clicca qui per maggiori informazioni.

Contatti

 + 39 3478138642
info@curarsiconifiori.it

MAMA CHAT

Servizio gratuito e anonimo per donne in difficoltà.

Superare l’ansia di parlare in pubblico con i fiori di Bach

Superare l’ansia di parlare in pubblico con i fiori di Bach

Ti è mai successo di arrossire vistosamente quando era il tuo turno di parlare in mezzo ad altre persone?

Di non riuscire ad esprimere la tua opinione in mezzo agli altri?

Oppure di sentirti mancare il fiato e di avere la voce strozzata durante un discorso?

Capita a tutti, anche agli oratori più esperti, di essere in ansia prima di parlare in pubblico o di fronte ad una platea.

E’ normale e anche vantaggioso essere un po’ preoccupati per quello che si sta per affrontare: significa che ci teniamo, che siamo persone responsabili e che non vogliamo fare brutta figura per salvaguardare l’immagine positiva di noi stessi.

La tensione emotiva, infatti, da un lato serve per prepararci alla prestazione, dall’altro ci aiuta a non sottovalutare l’impegno.

Il problema, dunque, non sta nel provare un certo tipo di emozione o sentimento, ma nel QUANTO.

Quanto intensa, quanto soverchiante, quanto pervasiva, quanto totalizzante è la tua paura?

Sintomi eccessivi potrebbero essere:

  • le mani che ti sudano e tremano
  • il cuore che batte forte e fuori controllo
  • un esagerato rossore in viso
  • la voce che ti si strozza in gola da non riuscire più a parlare
  • la mancanza di fiato
  • il terrore di dimenticare le parole
  • non dormire le notti precedenti
  • la preoccupazione costante i giorni prima dell’incontro
  • l’eccessiva paura del giudizio altrui

Ci sono molte tecniche che aiutano a gestire meglio l’ansia di parlare in pubblico: le tecniche di rilassamento, la meditazione, il lavoro sulla respirazione, le visualizzazioni.

Dal punto di vista della floriterapia, numerosi sono i rimedi disponibili sia per l’ansia che per migliorare le proprie capacità espressive.

Mi soffermerò in particolare sui fiori di Bach e sui fiori del bush australiano.

 

Rimedi per superare l’ansia e la paura

Rescue Remedy (Bach)

La formula di emergenza dei fiori di Bach è utile per prevenire l’ansia e la paura associate al parlare in pubblico; Rescue Remedy va assunto frequentemente sia nei giorni precedenti che durante l’evento preoccupante. Approfondisci le istruzioni per l’uso QUI.

Parola chiave: emergenza

Impatiens (Bach)

E’ uno dei cinque rimedi che compongono Rescue Remedy e fa parte di questa formula per il suo effetto analgesico e per la capacità di ridurre l’accelerazione, l’ansia e l’impazienza. Insieme al rimedio successivo costituisce una mini-miscela antiansia.

Parola chiave: agitazione

White Chestnut (Bach)

Quando parla di questo rimedio Bach fa riferimento ad un “disco rotto”. La preoccupazione cronica è un pensiero incontrollabile e continuo che costringe la persona a vedere le cose da un unico punto di vista, sempre lo stesso e sempre negativo. Attraverso White Chestnut è possibile interrompere il rimuginio mentale, vedere le cose in modo più obiettivo e trovare pace. E’ il fiore del momento presente.

Parola chiave: pensiero circolare

Pensieri che preoccupano e non se ne vanno, o se cacciati per un momento, poi ritornano. Sembrano girare e rigirare e causano tortura mentale.

Edward Bach

Mimulus (Bach)

E’ il rimedio tipico delle “paure della vita quotidiana”. Si utilizza in tutti casi in cui si prova un sentimento di apprensione anticipatorio verso qualcosa di concreto; per esempio la paura di andare dal dentista, la paura di volare, oppure proprio la paura di parlare in pubblico. Questo rimedio è adatto a te anche se sei una persona di natura timida, insicura e ansiosa. Mimulus è utile anche nel caso di balbuzie dovuta a timidezza.

Nel momento in cui la paura si concretizza, il timore diventa terrore, è allora opportuno ricorrere anche a Rock Rose, descritto nel seguito.

Parola chiave: paura di…

Rock Rose (Bach)

E’ il rimedio per il terrore, è contenuto nella formula Rescue Remedy ed è utile per prevenire il panico nel momento in cui ci si deve confrontare la situazione tanto temuta.

Parola chiave: panico

Larch (Bach)

E il rimedio del “non ci riesco”; è come se avessi un limite autoimposto che non puoi oltrepassare e che ti aiuta a ridurre l’ansia attuando un comportamento di evitamento. Il rimedio agisce come il “rigeneratore della sicurezza interiore” e permette di affrontare e superare le situazioni temute.

Parola chiave: incapacità

Crowea (Australian Bush Flowers)

E’ il fiore antiansia per eccellenza del sistema australiano, è uno dei più efficaci ed utilizzati. Ha un potente effetto calmante, rafforzante ed equilibrante su corpo e mente, donando un’intensa sensazione di benessere e quiete.

Parola chiave: ansia

Boronia (Australian Bush Flowers)

Crowea sta ad Impatiens, come Boronia sta a White Chestnut. E’ il rimedio adatto per liberarsi dai pensieri ossessivi a carattere ricorrente. Conferisce chiarezza di pensiero e serenità mentale.

Parola chiave: pensiero circolare

Dog Rose (Australian Bush Flowers)

E’ il Mimulus dei rimedi australiani; è utile per per le persone timide e timorose, per chi soffre di fobie. ll fiore ridona fiducia e sicurezza in se stessi. Aiuta a scoprire un rinnovato coraggio per affrontare gli altri e la capacità di abbracciare e godere pienamente la vita.

Parola chiave: paura di…

Grey Spider Flower (Australian Bush Flowers)

E’ l’essenza specifica per le paure estreme, il panico immobilizzante e il terrore che pervade improvvisamente. È il corrispondente di Rock Rose.

Parola chiave: panico

 

Rimedi per migliorare l’espressione orale

Bush Fuchsia (Australian Bush Flowers)

E’ il fiore australiano più noto per tutte le problematiche di linguaggio; aiuta nella verbalizzazione e nell’espressione orale, favorendo la padronanza dell’esposizione; Ian White riferisce anche che è in grado di trasformare una voce piatta e monotona in una voce vitale.

L’essenza bilancia la parte sinistra del cervello (funzioni logiche e razionali), con la parte destra del cervello (funzioni intuitive e creative).

Parola chiave: linguaggio

Red Grevillea (Australian Bush Flowers)

Questa essenza ha la capacità di bilanciare l’articolazione temporo-mandibolare permettendo una fluidità verbale che favorisce coraggio e indipendenza nell’espressione.  Il fiore assomiglia ad un ragno e permette anche di liberarsi da situazioni sgradevoli e negative e di essere indifferenti al giudizio degli altri.

Parola chiave: audacia

Flannel Flower (Australian Bush Flowers)

Questo fiore soffice e vellutato aiuta ad ammorbidire il linguaggio e le parole, favorendo una buona comunicazione con gli altri e la libertà di esprimere se stessi agli altri in modo equilibrato.

Parola chiave: morbidezza

 

E se all’origine della paura ci fosse un trauma?

Spesso all’origine delle paure disfunzionali e delle fobie è successo qualcosa che il nostro cervello ha memorizzato come un estremo pericolo.

Se, per esempio, all’epoca della scuola mi sono vergognato tantissimo perché ho fatto scena muta quando sono stato chiamato alla lavagna per l’interrogazione, e magari a casa mio padre me ne ha dette di tutti i colori, potrebbe essere che, anni dopo, una situazione, solo per certi aspetti simile, scateni, in anticipo, le stesse emozioni di vergogna e di panico che avevo provato allora.

Al posto dell’interrogazione ci possono essere state situazioni analoghe come parlare ad una cena tra amici ed essere stato deriso, oppure essersi bloccato alla prima conferenza tenuta in pubblico, etc.

In questi casi allora è fondamentale lavorare sul cosiddetto “momento 0”, infatti senza rimuovere lo shock provato in quella situazione primaria, tutto il resto è un palliativo.

Ti puoi facilmente rendere conto dell’esistenza di un “momento 0” se, pensando al passato, c’è qualche scena, qualche episodio che ricordi come se fosse ieri. Significa che per il tuo sistema nervoso è come se fosse appena successo e continua a condizionarti nel presente, mettendoti in guardia, in allarme, dal rivivere condizioni simili.

Come fare?

Con la floriterapia puoi assumere per lungo tempo Star of Bethlehem, il fiore del trauma, di cui ne parlo ampiamente in questo articolo: https://www.curarsiconifiori.it/2018/07/25/superare-un-forte-stress-emotivo-fiori-bach/

In alternativa, se preferisci i rimedi australiani, puoi usare Fringed Violet.

Per ottenere risultati in tempi più brevi, quasi immediati, uso però da diverso tempo la tecnica di integrazione emozionale Fast Reset.

Questa tecnica permette la rapida ma delicata integrazione e trasformazione delle emozioni cosiddette “negative” (paura, rabbia, tristezza, colpa, insicurezza e tutte le loro sfumature e derivazioni) ed il superamento di traumi recenti o passati.

Spesso efficace in pochissimi minuti, consente, quindi, riguardo alla situazione trattata, di esercitare un vero e proprio recupero, praticamente immediato, della propria autonomia di risposta emozionale.

Può essere applicata anche a distanza, tramite video colloquio, se vuoi saperne di più contattami!

 

Voler essere qualcun altro è uno spreco della persona che sei.
MARILYN MONROE

 

Grazie per condividere questo articolo se ti è piaciuto e se pensi che possa essere di aiuto a qualcuno!

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli, iscriviti QUI!

Condividi
  • 18
    Shares

Scrivi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter

 

Ogni mese consigli, strategie e risorse gratuite per migliorare la tua vita in modo naturale!
Potrai cancellarti dalla lista in qualsiasi momento. 

Trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!