Beatrice Castelli effettua il proprio servizio di consulenza su appuntamento online oppure in studio. Clicca qui per maggiori informazioni.

Contatti

 + 39 3478138642
info@curarsiconifiori.it

MAMA CHAT

Servizio gratuito e anonimo per donne in difficoltà.

Trova la tua strada con un fiore di Bach

Trova la tua strada con un fiore di Bach

Alcune persone hanno ben chiaro sin da piccole che cosa fare da grandi per una chiara predisposizione naturale, perché hanno una passione sfrenata per qualcosa, oppure perché l’aver fronteggiato precocemente eventi avversi le ha illuminato la via.

Per altre invece è molto difficile trovare la propria strada e cambiano di continuo attività senza mai essere realmente soddisfatti.

Altre ancora svolgono un lavoro in cui fino a ieri credevano, ma ora improvvisamente sentono un vuoto dentro e se non fosse per la sicurezza economica farebbero altro, ma non sanno esattamente cosa.

Non avere una  direzione chiara nella vita può causare molta sofferenza.

Lo sapeva bene anche Edward Bach per cui l’equilibro tra anima, mente e corpo era alla base non solo della felicità personale ma anche della salute. fisica

Ognuno di noi ha una missione divina in questo mondo, e le nostra anime utilizzano le nostre menti e corpi come strumenti per compiere questo scopo, cosicché quando tutti e tre stanno lavorando all’unisono, il risultato sarà la salute e felicità perfetta.

Edward Bach

Per questo motivo ci ha lasciato un’essenza speciale per trovare la nostra direzione.

Il fiore di Bach Wild Oat

Wild Oat, Bromus ramosus, è l’unica graminacea del sistema dei fiori di Bach; è l’ultima del gruppo dei sette aiutanti, quelle essenze scoperte da Bach per sostenerci in alcune fasi della vita o quando gli stati acuti sono diventati cronici.

E’ una pianta frequente e comune che tuttavia passa inosservata.

Cresce in zone umide ed ombrose soprattutto lungo le strade, i sentieri, le sponde dei fiumi.

Colpisce la sua altezza che può superare i due metri. E’ una pianta che vuole arrivare ad una certa sommità ma resta fragile e delicata, viene piegata al primo alito di vento. Osservandola, sembra alla ricerca di una direzione, di un orientamento.

La persona a cui è utile il fiore di Bach Wild Oat è ambiziosa, ma la sua ambizione vacilla. Desidera lasciare un segno nel mondo ma ha difficoltà a sapere cosa e come fare.

Bach scriveva:

“Quelli che hanno l’ambizione di realizzare qualcosa di importante nella vita, che desiderano fare molte esperienze, trarre piacere da tutto quanto sia loro possibile e vivere pienamente la vita.

La loro difficoltà sta nel determinare quale occupazione seguire; poiché sebbene abbiano grandi ambizioni, non hanno alcuna particolare vocazione che li attragga al di sopra di tutte le altre.

Ciò può causare indugio e insoddisfazione. “

Stato Wild Oat negativo

Lo stato Wild Oat negativo è un momento di attesa, spesso doloroso, verso un’ubicazione magari definitiva della vita. Si può anche definire come un momento di vuoto esistenziale.

La persona che necessita di questo Fiore non è mai soddisfatta fino in fondo di quello che fa.

Cerca all’esterno delle risposte e dei modelli con cui identificarsi e realizzarsi, ma sente che non sono mai quelli giusti. Sicuramente da qualche parte c’è il lavoro perfetto, il corso di studi perfetto.

Ma dove? E come trovarlo?

Si rimane così bloccati, oppure si passa da un lavoro ad un altro, da uno studio ad un altro, senza mai sapere cosa si farà “da grandi”.

Nel timore di prendere la direzione sbagliata e di sprecare la propria vita in qualcosa che non soddisfa fino in fondo, la si spreca.

Stato Wild Oat positivo

Attraverso l’assunzione di Wild Oat, si ribalta il punto di vista.

Invece, che cercare fuori, si ricerca quello che manca dentro di Sé e, pian piano, emerge e diventa comprensibile il proprio compito a la propria vocazione.

Il potenziale attivato da Wild Oat è la definizione, la focalizzazione e l’oggettivazione del percorso da seguire per realizzare il proprio destino, ma è utile anche nei piccoli momenti di impasse della vita, quando si è raggiunto un obiettivo e poi non si sa come proseguire.

Wild Oat come catalizzatore

In chimica si definisce catalizzatore quella sostanza in grado di accelerare una reazione tra elementi dovuta all’effetto di una sostanza.

Anche all’interno del sistema floreale di Bach esistono dei rimedi che hanno questa funzione e si usano nel caso di stallo nel percorso di cura, oppure quando la persona è talmente in confusione che sembra abbia bisogno di tutti i rimedi.

Wild oat è un catalizzatore maggiore per sbloccare i pazienti di tipo passivo o che si trovano in uno stato passivo, cioè quei pazienti a cui sembrano adatti tutti i rimedi passivi come Honeysuckle, Mimulus, Gorse, Gentian etc e non si riesce a stabilire una gerarchia di emozioni.

Il dott. Bach suggerisce:

Provatelo almeno una settimana. E se il paziente reagisce bene, continuate sinché non migliora del tutto prima di passare a un altro rimedio.

In questo articolo non stiamo parlando dell’uso di Wild Oat come catalizzatore, ma è bene che tu sappia di questa possibilità perché potrebbe agire su di te anche in questo senso.



Quando prendere il fiore di Bach Wild Oat?

  • Quando hai molti talenti e potresti fare tante cose, ma non sai da quali farti veramente coinvolgere.
  • Quando hai tanti progetti, ma tutti pochi chiari;
  • Quanto tenti tante strade ma nessuna ti soddisfa davvero.
  • Quando ti senti diversa dagli altri perché la tua direzione di vita non è chiara.
  • Quando senti che stai sprecando le tue energie senza concludere niente a cui tieni davvero.
  • Quando hai la sensazione di girare a vuoto e di perdere tempo.
  • Quando devi scegliere un percorso di studi.

Come si prepara?

Ricordati che anche se assumi un solo fiore di Bach, non va mai preso puro, devi comunque preparare un flacone di somministrazione.

Dovrai mettere 2 gocce del rimedio Wild Oat concentrato in un flacone da 30 ml di riempito di acqua e assumere 4 gocce, 4 volta al dì della diluizione.

In alternativa, puoi richiedere la preparazione di Wild Oat in una farmacia od erboristeria, oppure usare il rimedio in granuli omeopatici; infatti oggi i fiori di Bach sono disponibili in granuli pronti per l’uso da sciogliere in bocca. In questo caso la posologia dipende dalla tipologia, infatti alcuni rimedi sono monodosi e vanno assunti solo una o due volta a settimana.

Scrivimi nei commenti se hai bisogni di maggiori informazioni.

E’ sufficiente solo un rimedio o devo aggiungere altri fiori di Bach?

A volte potrebbe essere utile utilizzare Wild Oat insieme ad altri fiori di Bach se qualcosa ti blocca nel fare il primo passo o nell’andare nella tua direzione; potrebbe trattarsi di paura, mancanza di fiducia in quello in cui credi, influenze esterne che ti trattengono, paura del giudizio etc.

In questi casi, gli altri rimedi ti aiuteranno a liberare la strada per andare nella tua direzione.

Per quanto tempo?

Wild Oat come catalizzatore si può usare anche solo per una settimana. Dopo questo tempo potresti quindi già sentire dei benefici se avevi la necessità di essere “scossa”.

Tuttavia, per trovare invece la tua vocazione, sicuramente ci vuole molto più tempo.

Le persone che lo hanno utilizzato hanno notato dei benefici dopo un periodo  minimo di 3 mesi sino ad un massimo di un anno.

Considera che il rimedio concentrato in gocce costa circa 10 Euro e ti è sufficiente per un lungo periodo di tempo. Non si tratta quindi di un investimento oneroso.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post a Comment

Accetto la Privacy Policy


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.