Beatrice Castelli effettua il proprio servizio di consulenza su appuntamento online oppure e in studi. Clicca qui per maggiori informazioni.

Contatti

 + 39 3478138642
info@curarsiconifiori.it

Seguimi

Bambini iperattivi e fiori di Bach

Bambini iperattivi e fiori di Bach

Schermata 2016-09-30 alle 17.04.33Negli ultimi anni si sente sempre più parlare di bambini iperattivi e spesso si è fatto uso improprio di sostanze chimiche per trattare bambini solamente più vivaci della media.

La sindrome da deficit di attenzione e di iperattività (ADHD), infatti è meno frequente di quello che si pensa. La valutazione diagnostica è piuttosto lunga ed articolata e stabilire se un bambino è affetto da questo disturbo è piuttosto laborioso anche per i clinici.

Per fortuna, dal punto di vista della floriterapia, non è necessario effettuare una diagnosi. I Fiori di Bach sono un ottimo rimedio naturale sia per i bambini troppo vivaci che iperattivi: non hanno effetti collaterali, non creano dipendenza e si possono usare insieme a qualunque altra terapia medica o psicologica migliorandone addirittura gli effetti.

Il criterio con cui vanno scelti i Fiori si basa sulla valutazione della singola situazione e delle caratteristiche di ciascun bambino. La floriterapia, infatti, non è una tecnica per alleviare i sintomi, ma per rimuovere la causa del problema. Come diceva Bach, “cura la persona non la malattia“.

Tuttavia, ci sono dei Fiori che si presentano più frequentemente e possono essere la base di partenza di una miscela a cui aggiungere i rimedi più individuali.

IMPATIENS: per bambini impazienti, frettolosi e irrequieti.

Di solito si tratta di bambini mentalmente molto rapidi a cui, invece, l’azione esterna risulta molto lenta. Questo contrasto gli provoca una tensione emozionale che lo fa reagire in modi differenti:  si mostra eccitabile ed inquieto, vive permanentemente in uno stato di irritazione, manifesta esplosioni di genialità che spariscono altrettanto rapidamente. Impatiens è utile anche in caso di balbuzie, quando i bambini si mangiano le parole per la fretta.

Il vostro bambino ha bisogno di questo fiore se:

– ha difficoltà a lavorare in gruppo perchè troppo veloce rispetto ai coetanei e preferisce fare tutto da solo;

– spesso è soggetto a traumi ed incidenti perchè fa tutto di corsa;

– ha reazioni smisurate ed eccessiva impulsività;

– non riesce a dormire la sera a causa dell’iperattività;

– fa diverse cose contemporaneamente

VERVAIN: per bambini iperattivi,  sempre entusiasti, vivaci e incontenibili. 

Sprecano molte energie nell’affrontare tutto ciò che gli piace e in cui danno tutti loro stessi. L’entusiasmo smisurato può finire per opprimere le persone che gli stanno intorno. Se non raggiungono il loro scopo si mostrano irritati e raddoppiano i loro sforzi.

Il vostro bambino ha bisogno di questo fiore se:

– cerca di trascinare tutti gli amici nelle loro attività;

– la giornata per lui è sempre troppo breve e alla sera non vuole andare a dormire;

– è intraprendente e sicuro di sè e affronta le cose con entusiasmo esagerato;

– ha un senso di protezione per i bambini più piccoli e timidi.

VINE: per i bambini che hanno una forte volontà e convinzione.

Si dimostrano sicuri delle proprie capacità, credono di avere sempre ragione e pretendono che gli altri facciano quello che dicono loro. Se non riescono in questo diventano molto irritati e aggressivi.

Il vostro bambino ha bisogno di questo fiore se:

– è viziato e prepotente e vuole dettare legge a casa e a scuola;

– è disubbidiente e manifesta comportamenti rissosi e violenti;

– non ha rispetto per gli altri.

HOLLY: per i bambini che mostrano esplosioni di rabbia e violente crisi di collera, di invidia e di gelosia.

Queste manifestazioni sono sintomo di un desiderio di amore che sentono di non ricevere a sufficienza dall’esterno. Spesso è uno stato tipico di quando nasce un fratellino, infatti  aiuta a placare le rivalità e gelosie tra fratelli.

Il vostro bambino ha bisogno di questo fiore se:

– è irritato, irascibile, di cattivo umore;

– ha violente crisi di collera;

– se è geloso per la nascita di un fratellino;

– in caso di litigi e zuffe con i coetanei.

CHESTNUT BUD: per i bambini irrequieti, iperattivi e accelerati.

Mostrano difficoltà di attenzione e concentrazione nel presente e ripetono sempre gli stessi errori senza imparare dall’esperienza.

Il vostro bambino ha bisogno di questo fiore se:

– continua a ripetere gli stessi errori;

– manca di volontà, è incostante e negligente;

– è facile a incidenti e cadute, inciampa;

– in caso di nascita prematura e ritardo nello sviluppo;

– è distratto e scoordinato

– fatica a memorizzare nozioni e concetti e resta indietro rispetto ai coetanei.

 

Grazie per condividere questo articolo se lo hai trovato interessante e pensi possa essere di aiuto a qualcuno!

Dopo tante richieste, ho finalmente scritto la Guida per chi desidera utilizzare la Floriterapia per i bambini troppo vivaci!

Scarica il capitolo gratuito QUI

Capitolo gratuito

 

 

 

 

 

 

Commenti

  • Rispondi
    Sara

    chiedo suggerimenti per un bambino di 4 anni molto vivace che ha difficoltà a stare seduto e non vuole mai andare a dormire
    pensavo a vervain o impatiens?
    grazie mille

    16 agosto 2012
    • Buongiorno Sara, entrambi i rimedi possono manifestarsi con i sintomi che mi indichi.
      Il bambino impatiens lo puoi riconoscere perchè ha un ritmo interno eccessivamente accelerato.
      Si annoia facilmente, trova tutti gli altri troppo lenti, è il primo a finire i compiti che gli vengono assegnati, ha difficoltà a stare fermo, può avere difficoltà ad addormentarsi perchè non riesce a rilassarsi. Bach lo inserisce nel gruppo della solitudine, infatti la difficoltà ad adeguarsi agli altri lo porta a preferire a fare le cose da solo.
      Il bambino Vervain invece è mosso dall’entusiamo. E’ un bambino che si appassiona facilmente a un gioco, a un’idea e che vorrebbe coinvolgere i suoi amici in tutto quello che fa. Ha un senso della giustizia molto sviluppato e può farsi carico di bambini più piccoli o timidi soprattutto se vittime di soprusi.
      Può avere difficoltà a stare fermo e ad addormentarsi perchè non riesce a staccare da ciò lo interessa a causa della troppa eccitazione.
      A differenza del bambino impatiens, è socievole, Bach infatti inserisce questo rimedio nel gruppo di chi si preoccupa eccessivamente del benessere altrui.
      Spero di essere stata chiara e tieni presente che uno non esclude l’altro, anzi potrebbero essere presenti entrambi!!

      18 agosto 2012
  • Rispondi
    Arianna

    salve, ho un ragazzo di 15 anni che soffre di defict attentivo iperattività con ha buone potenzialità intellettive che non riesce a sfruttare cosa dovrebbe pendere? grazie infinite. Arianna

    28 novembre 2012
    • Buonasera Arianna, bisognerebbe capire meglio con quali sintomi si manifesta il disturbo di cui parla e considerare anche il fatto che a quell’età ci potrebbero essere altri tipi di disagi dovuti all’ingresso nell’adolescenza. E’ stata fatta proprio una diagnosi di deficit di attenzione e iperattività nel passato? A che età? Se vuole mi mandi una mail in privato a curarsiconifiori@gmail.com

      28 novembre 2012
  • Rispondi
    Giusy

    Buonasera, ho un bambino di 6 anni con grossi problemi di iperattività, a scuola è un vulcano che le maestre non riescono a gestire ed attualmente siamo in cura presso una psicologa.
    Il mio bimbo è molto sveglio e intelligente, ma purtroppo per la troppa “agitazione” non riesce a mettere a frutto quello che a voce sa dire benissimo.
    Le chiedo se ci sono dei fiori di Bach che possano aiutarci a tenere, almeno in parte, sotto controllo questo suo comportamento. Grazie! Giusy

    2 aprile 2013
    • Cara Giusy, i fiori di Bach possono essere molto utili per queste problematiche; andrebbe però fatto un colloquio con un floriterapeuta per approfondire meglio la situazione e ricercare le cause di questo comportamento. A livello sintomatico potresti provare con Impatiens e Chestnut Bud per facilitare la concentrazione. Aggiungerei anche Vine, se ha un comportamento molto volitivo e non rispetta le regole.
      Cari saluti!

      3 aprile 2013
  • Rispondi
    MAria Donatella

    Buonasera, ho un bambino di 9 anni a cui è stata diagnosticata l’ADHD e il disturbo oppositivo-provocatorio. Segue un programma educativo e a scuola è aiutato da un educatore e da insegnante di sostegno, anche se con notevoli difficoltà a causa della sua scarsa capacità di concentrazione. A casa è incontrollabile, sempre in movimento, e sempre in cerca di attività da svolgere. Ho letto dell’utilità dei fiori di bach, ma sono incerta su quale possa essere più utile, visto che diversi fanno al caso suo. Accetto volentieri suo suggerimento.
    Grazie! Donatella

    3 maggio 2013
    • Cara Donatella, a livello sintomatico potresti utilizzare questi fiori: Impatiens e Vine per l’iperattività e il comportamento oppositivo, Clematis e Chestnut Bud per la mancanza di concentrazione.
      Tieni però presente che la terapia con i fiori di Bach basata solamente sui sintomi può essere utile come primo intervento, ma per essere risolutiva a lungo termine richiede di analizzare anche le cause del comportamento e lo stato d’animo specifico del tuo bambino. Questo può essere fatto solamente approfondendo la situazione e adattando i fiori alle emozioni e ai comportamenti che emergono lungo il percorso.
      Cari saluti e auguri!
      dott.ssa Castelli

      4 maggio 2013
  • Rispondi
    sonia

    salve sono la nonna di un bambino che da poco è stato abbandonato dal padre e adesso si trova a convivere con un senso di rabbia nei confronti di quest’ultimo, è sempre arrabbiato e insoddisfatto non sta un attimo fermo piange se lo contraddici e ultimamente gli stanno comparendo tantissimi tic nervosi, non sappiamo più come comportarsi con lui…sono tanto in pensiero, cosa mi consiglia?

    grazie Sonia

    13 maggio 2013
    • Carissima Sonia,
      In questa fase può essere utile iniziare con l’assunzione del rimedio di emergenza, il rescue remedy.
      Lo trova in farmacia o in erboristeria. In generale fino ai 10 anni sconsiglio di usarlo puro perché molto alcolico. Può mettere 4 gocce in un bicchiere d’acqua da sorseggiare e da ripetere 4 volte al di, o meglio può preparare un flacone di somministrazione.
      In una boccetta di vetro da 30 ml riempita d’acqua, aggiunga 4 gocce di rescue remedy.
      Da questo flacone si assumono 4 gocce, almeno 4 volte al giorno.
      Tra un paio di settimane mi riscriva privatamente o consulti un esperto per valutare l’andamento della situazione e definire dei rimedi più specifici.
      Dott.ssa Castelli

      14 maggio 2013
  • Rispondi
    Anna

    Quali fiori di Bach e in che dosi x mio nipotino di 7 anni che è la disperazione dei maestri x la sua vivacità nonostante sia comunque molto intelligente e sveglio…ma decisamente iperattivo e alcune volte violento nel gioco e poco incline a seguire le regole…la sera comunque proprio x la sua vivacità crolla dal sonno….grazie

    14 giugno 2013
    • Cara Anna, Vervain, Vine e Impatiens sono tutti fiori indicati per il comportamento del tuo nipotino. Come dico spesso però i fiori di Bach non vanno scelti solamente in base ai sintomi, si deve cercare di capire la causa del comportamento e, soprattutto, lo stato d’animo del bambino.
      La dose per i bambini è la stessa degli adulti: dal flacone di somministrazione, fatto preparare in farmacia o erboristeria con i fiori selezionati, vanno assunte 4 gocce, 4 volte al dì.
      Auguri
      Dott.ssa Castelli

      17 giugno 2013
  • Rispondi
    Daniela

    Buonasera,
    Ho un bimbo di 19 mesi sempre in perenne movimento. Non sta un attimo fermo, non sta mai seduto. Durante il giorno è sempre nervoso ed irascibile e non riesce a rilassarsi. Infatti ha difficoltà ad addormentarsi.non riesco più a gestirlo, anche il semplice cambio del pannolino diventa un problema! Siamo esausti! Posso provare con i fiori di Bach o è ancora troppo piccolo? Ed eventualmente quali? Grazie

    18 agosto 2013
    • Cara Daniela, sicuramente puoi provare con i fiori di Bach richiedendo di non aggiungere brandy alla preparazione e somministrandogli con la stessa frequenza degli adulti (4 gocce, 4 volte al dì).
      Per quanto riguarda i fiori più utili sarebbe necessario cercare di capire come mai il tuo bimbo si comporta così, se ci sono stati cambiamenti/fatti recenti che possono averlo disturbato etc..
      In generale, ti posso dire che per l’agitazione potresti iniziare a provare con Impatiens e Cherry Plum.
      Per una scelta più accurata fatti consigliare dove andrai a farti preparare i fiori o scrivimi per una consulenza privata.
      Auguri

      20 agosto 2013
      • Rispondi
        Daniela

        Grazie mille per la risposta,
        Proverò sicuramente e le farò sapere

        8 settembre 2013
  • Che bello, proprio il sito che cercavo!
    mio figlio ha 5 anni ed è fantastico, tranne quando il fratello o i cugini lo irritano per qualsiasi motivo. In quei casi picchia forte, per far loro male. ha questi momenti di aggressività “cattiva” che mi preoccupa parecchio. HOLLY?

    25 agosto 2013
    • Gentile Rachele, per somministrare correttamente i fiori va sempre ricercata la causa del comportamento, non basta fermarsi ai sintomi. Holly è il fiore che riporta in equilibrio in casi di eccessi d’ira dovuta a gelosia. Nei bambini è tipico quando nasce un fratellino e il primogenito mostra dei sentimenti di gelosia sotto forma di malumore, dispetti etc.
      Non so se è questo il motivo, se invece si trattasse di aggressività a causa di un carattere dominante, sarebbe più indicato Vine etc
      Cari saluti
      Dott.ssa Castelli

      28 agosto 2013
  • Rispondi
    Irene

    Salve ho un bambino di 3 anni e mezzo molto attivo e con difficoltà a rilassarsi. E’ quasi sempre di buon umore ha difficoltà ad accettare i ‘no’, è molto indipendente e socievole. Quando si trova con i compagni sopratutto coetanei o più piccoli è dominante e ha difficoltà a giocare insieme, se è concentrato nel suo gioco e qualcuno lo interrompe può essere aggressivo. Se provo a dirgli qualcosa guarda in un’altra direzione e ride, ha difficoltà di ascolto. Cosa posso fare per aiutarlo? so che in questi casi molto spesso il problema è genitoriale, loro sono solo un riflesso di come stiamo noi. Pensavo a questi fiori Vine, Impatiens, Cherry Plum, grazie IC

    3 settembre 2013
    • Gentile Irene, i fiori che ha scelto mi sembrano molto appropriati alla descrizione del suo bimbo.
      Mi faccia sapere!
      Cari saluti
      B. Castelli

      4 settembre 2013
  • Rispondi
    Adriana

    Salve ho un bambino di 3 anni e mezzo iperattivo e con difficoltà a rilassarsi. La sua parola preferita è il ‘no’. E’ geloso della sorellina di quasi 2 anni che contrariamente a lui e la calma fatta persona, ovviamente la coinvolge continuamente nei suoi giochi, e stimola in lei i suoi atteggiamenti negativi. Quando si trova con i compagnia di grandi o piccini perde ogni freno, se è invece concentrato nel suo gioco e qualcuno lo interrompe può essere aggressivo. Se provo a dirgli qualcosa opp rimproveralo opp punirlo, il tutto dura solo 5 massimo 10 minuti, poi ricomincia come prima. Al pomeriggio si addormente nel suo letto dopo aver visto un pò i cartoni ma alla sera non ne vuole sapere per nessun motivo vuole la mamma e se anche cede per stanchezza quando si sveglia durante la notte non trovandomi iniza ad urlare opp viene direttamente nel mio letto. Cosa posso fare per aiutarlo? Mi consigli.
    GRAZIE

    16 settembre 2013
    • Gentile Adriana,
      dal punto di vista dei fiori di Bach ci sono molti rimedi che possono essere utili al suo bimbo.
      In particolare tra quelli di cui ho parlato Impatiens, Vine e Holly. In aggiunta sarebbe utile anche Cherry plum.
      Il mio consiglio è di provare ad assumere i fiori, ma di prendere in considerazione anche di far effettuare una diagnosi da un professionista nel caso in cui i comportamenti che mi descrive perdurassero e interferissero con il funzionamento sociale del bambino. Infatti, in questo caso, solo una presa in carico globale (in cui includo anche i fiori di Bach) può condurre a dei risultati completi e duraturi.
      Cari Saluti
      Dott.ssa Castelli

      18 settembre 2013
  • Buongiorno Dott.ssa,
    il mio bambino ha 3 anni e mezzo, ed è decisamente vivace, non è capace a stare fermo, se andiamo in qualche negozio è impossibile stare più di 10 minuti (a meno che non sia un negozio di giocattoli). Non è aggressivo, anzi è dolcissimo e cerca sempre le coccole e socializza abbastanza con gli altri bambini ma non riesce a guardarti negli occhi, se gli chiedi di fare qualcosa la fa se gli piace la fa subito, altrimenti deve essere ripreso un paio di volte.
    Ha difficoltà a prestare attenzione ad una cosa, ne fa almeno 100 tutte insieme.
    Alla sera crolla stanchissimo.
    E’ quasi sempre di buon umore, ma a volte è talmente distratto, perso nel suo mondo che si “dimentica” di dover fare pipì o altro che si fa tutto addosso!!
    Pensavo al CHESTNUT BUD, che dice?

    Grazie, Sabrina

    18 dicembre 2013
    • Gentile Sabina, Chestnut Bud può essere utile se è il suo bambino è distratto e ripete sempre gli stessi errori perchè non riesce ad apprendere dall’esperienza, ad assimilare. Altrimenti per la distrazione potrebbe essere più indicato Clematis.
      Per essere più precisa andrebbe comunque’ approfondita la situazione.
      In ogni caso aggiungerei anche Impatiens.
      Inizi pure con pochi fiori così si rende conto meglio se sono quelli più indicati.
      Cari saluti e Buon Natale!

      19 dicembre 2013
      • Rispondi
        Sabrina Rabascio

        Buongiorno Dottoressa,
        le scrivo per ringraziarla, da quasi 2 settimane ho cominciato a dare a mio figlio i fiori che mi ha indicato ed ho rilevato già dei miglioramenti, è più attento a ciò che gli si dice e meno sulle nuvole, risponde alle domande e quelle che pone sono coerenti con le situazioni. Rimane comunque uno scavezzacollo ma almeno ora ascolta!!

        Grazie,
        Sabrina

        2 gennaio 2014
        • Buongiorno Sabrina, grazie per l’aggiornamento!
          Sono contenta che ci siano stati dei miglioramenti.
          Nel momento in cui i fiori non saranno più necessari o non saranno più adatti spesso è il bambino stesso che darà segnali di non voler più proseguire. A questo punto la terapia non sarà più necessaria oppure andranno modificati i fiori.
          Buon Anno!
          B.C.

          4 gennaio 2014
  • Rispondi
    paola

    Dottoressa buonasera,
    ho un bambino di 6 anni che è molto vivace, intelligente, svelto ma non sta mai fermo(soprattutto sulle sedie, a scuola, a tavola), è spesso fastidioso e noioso nei confronti dei compagni e dei fratelli più grandi (17 e 14 anni). Non riesco più a trovare la chiave per tenerlo tranquillo, per cercare di farlo “ragionare” e per impedirgli di fare i dispetti continuamente. Se si riesce a calmarlo è abbastanza ragionevole, chiede scusa del proprio comportamento sbagliato, sta tranquillo per 5 minuti ma poi, è più forte di lui, comincia nuovamente a fare il buffone e a pizzicare i fratelli. E’ aggressivo, risponde e dice parolacce…
    Sono esausta e non ce la faccio più! Ad aggravare la situazione c’è il fatto che è un bambino cardiopatico quindi ho paura che tutta questa agitazione gli faccia male al suo cuoricino. Cosa possiamo fare? c’è una soluzione?

    22 gennaio 2014
    • Cara Paola,

      sicuramente i fiori possono essere di aiuto al suo bambino per equilibrare le energie in eccesso,
      ma anche a lei per la preoccupazione, la stanchezza e per riuscire a contenerlo meglio.
      A volte si rende comunque necessario integrare la terapia con i fiori con un supporto psicopedagico.
      Mi scriva pure in privato per maggiori info!
      Saluti
      B. Castelli

      26 gennaio 2014
  • Rispondi
    tatti

    salve mio figlio ha tre anni e mezzo,soffre di tiroidite,,la notte non vuole andare a dormire,iperattivo,vuole sempre l’attenzione,ha forti scatti di nervosismo. potrei dargli l’impatiens? potreste darmi le dosi e le tempistiche? dove lo trovo e soprattutto dovrei far omettere il brandy?

    14 febbraio 2014
    • Buongiorno, si impatiens sicuramente è indicato ed è efficace anche in tutte le problematiche “acute”, aggiungerei comunque anche cherry plum per controllare gli scatti di nervosismo. Altri fiori potrebbere essere utili, ma andrebbe approfondita la situazione.
      Comunque va benissimo iniziare così e vedere come procedono le cose, soprattutto se si ha poca dimestichezza con i rimedi.
      In un secondo momento si può pensare di aggiungere un altro o più rimedi.
      La dose è standard 4 gocce, 4 volte al giorno.
      Li può far preparare in una farmacia omeopatica o erboristeria. Le consiglio di non aggiungere il brandy, ma di somministrare le gocce tramite cucchiaino in modo da conservare meglio il prodotto.
      Cari saluti
      B.C.

      14 febbraio 2014
  • Rispondi
    Francesca Grossi

    Buonasera, chiedo un consiglio per mia figlia di 11 anni. E’ sempre in movimento, a scuola non riesce a stare ferma sul banco, si distrae e perde la concentrazione con molta facilità. E’ bugiarda e ricasca sempre negli stessi errori. Grazie

    2 aprile 2014
    • Buonasera Sig.ra Francesca, dalla breve descrizione di sua figlia, tra i fiori che ho descritto in questo articolo, penso che i più appropriati siano Impatiens, Clematis e Chestnut Bud.
      Chiaramente consideri queste informazioni come delle indicazioni di massima per iniziare ad orientarsi sui rimedi più adatti.
      Per realizzare una miscela specifica va sicuramente approfondita la situazione.
      Cari saluti
      B. Castelli

      2 aprile 2014
      • Rispondi
        Francesca Grossi

        La ringrazio. Per approfondire la situazione, come mi consiglia, dovrei portarla da un omeopata?

        2 aprile 2014
        • Se ha intenzione di assumere i fiori di Bach, le consiglierei di fare un colloquio con un floriterapeuta perchè non tutti gli omeopati utilizzano anche i rimedi floreali.
          Le lascio il link del centro Bach dove può trovare tutti i consulenti accreditati in Italia: http://www.bachcentre.it/consulenti_bach/italia.php
          Cari Saluti
          B.C.

          3 aprile 2014
  • Rispondi
    Irlanda

    Salve,
    Ho un bambino di 6 anni e’ molto affettuoso generoso intelligente, ma non riesce seguire la classe le maestre costantemente si lamentano che non sta attento e poi si distrae facilmente e non vuole ascoltare non ubbidisce neanche a casa. Eppure quando ha Voglia di fare le lezione le fa molto bene… Le maestre dicono che è molto intelligente ma non si applica ed sta rimanendo indietro con il resto della classe. Quando le parliamo promette fare il bravo e i compiti a scuola ma poi lo dimentica e non lo fa.. Siamo preoccupati cosa posso dare o fare?
    Grazie

    11 aprile 2014
  • Rispondi
    sabrina

    Buongiorno Dottoressa, ho un bambino di quasi 3 anni. capita spesso che durante la notte si svegli e pianga, cercandomi, si calma solo quando arrivo nella sua cameretta e per addormentarsi ha bisogno di stringermi e accarezzarmi il braccio. A volte si riaddromenta subito a volte invece si risveglia dopo un paio di ore e mi cerca nuovamente. Anche se so che può essere sbagliato a volte, quando è tanto agitato lo portiamo a dormire con noi nel lettone perchè così si calma e riposa meglio (e anche io, perchè poi di giorno lavoro). Da quando è piccolino tiene nel letto un piccolo peluche ma non sono mai stata capace di fare in modo che lui lo “utilizzasse” al posto del mio braccio. E’ un bambino vivace e allegro anche se negli ultimi mesi spesso è capriccioso, si impunta e dice NO a tutto (i terrible two). A volte è un po’ “materiale” tira i capelli e morde e lo fa soprattutto mentre sta giocando però non mi dà l’impressione che lo faccia con cattiveria ma solo perchè è tanto eccitato dalla situazione e riesce ad esprimersi solo così.E’ anche un po’ irrequieto, focalizza la sua attenzione sui giochi per non più di qualche minuto passando da uno all’altro fino ad arrivare a giocare con le pentole della mia cucina. Alla fine di maggio andrà al mare con mia mamma, lei lo tiene di giorno e anche l’anno scorso è andato con lei salvo però tornare dopo 1 mese ancora più attaccato a me. Ho pensato che, nonostante non avesse mai pianto quando era là, probabilmente ha accusato il distacco e dato che quest’anno andrà ancora con lei (ma noi andremo a trovarlo ogni 2 settimane) vorrei aiutarlo con dei fiori di bach che possano sostenerlo nel distacco.
    Contemporaneamente vorrei sapere se c’è qualche fiore che posso usare io per cercare di trasmettergli serenità. mi rendo conto che a volte, per stanchezza mia o per un po’ di apprensione, non riesco a capire bene i suoi bisogni e mi dispiacerebbe essere io la causa della sua irritabilità o insicurezza..
    grazie per il suggerimento che potrà darmi, saluti
    S.

    14 aprile 2014
  • Rispondi
    Paola

    La mia bimba di 8 anni frequenta la seconda elementare ed è molto brava a scuola ,ultimamente al mattino accusa sempre mal di pancia e vomito rifiutando di mangiare ogni cosa ,la porto a scuola e li’ continuano questi sintomi ,poi trascorse le prime due ore la situazione sembra migliorare ma purtroppo il mattino successivo siamo ancora daccapo.Cosa le sta succedendo non è successo niente (almeno credo) che possa averla turbata.Attendo cortese risposta Grazie

    30 aprile 2014
  • Rispondi
    federica

    Buonasera, ho una bimba di 6 anni che ha cominciato a digrignare i denti soprattutto e solo la mattina presto, da un anno a questa parte é una bambina serena, solare e sensibile ai bisogni altrui, molto precisa ma un po’ introversa. Quale fiore può essere piu’ adatto a lei?
    la ringrazio, cordialmente.

    15 maggio 2014
  • Rispondi
    Alessandra

    Buongiorno Dottoressa,
    ho un bimbo di 8 anno molto vivace e sempre in movimento, abbiamo avuto un consulto dalla piscoterapeuta ma non è stata rilevata nessuna sindrome ne di iperattività ne di deficit dell’attenzione. Però, anche se secondo la psicoterapeuta non ci sono cose particolari, il fatto che quando viene ripreso risponda in maniera “forte” verbalmente e più raramente anche fisicamente.
    E’ anche molto competitivo nel gioco e quando non vince si arrabbia sempre. Stiamo lavorando molto su questo in maniera dolce e parlandoci e spiegandogli tranquillamente il tutto ma vediamo che i risultati tardano ad arrivare. Secondo lei quale fiore vedrebbe più adatto per ausiliare il lavoro di noi genitori? Mi sono documentata (da ignorante della materia) e secondo me vedrei bene il vervain e impatiens, potrebbe darmi qualche indicazione in più anche sulle dosi e se si possono miscelare?

    3 giugno 2014
  • Rispondi
    Tiziana

    Salve dottoressa, ho una bambina di 11 anni appena compiuti che sta per finire la 5° elementare.
    E’ una bambina molto ma molto vivace. L’impatto con la scuola è stato sempre una tragedia già dalla 1° elementare, ma con tanto lavoro sia con lo psicologo che la sua adorata maestra e anche il nostro siamo riusciti a farla stare seduta e seguire le lezioni, é comunque una bambina che tende ad essere sempre protagonista di tutto e cerca di dominare chi le sta accanto.
    In classe il più delle volte è sempre distratta, ha problemi nell’esporre le materie teoriche e racconta sempre bugie e ricasca sempre negli stessi errori
    Con la maggior parte dei suoi compagni è quasi sempre in contrasto, anche perché nel corso degli anni lei li ha sempre disturbati.
    Non ha mai avuto problemi di sonno.
    Vorrei un consiglio di quali fiori poter utilizzare, anche per darle un po più di serenita e tranquillità con se stessa e con gli altri.
    Grazie mille
    Tiziana

    4 giugno 2014
  • Rispondi
    raffaella

    Buongiorno sono la mamma di una bambina di 5 anni.
    E’ una bambina molto vivace,in continuo movimento ama saltare e correre.
    E’ prepotente con i coetanei.
    Fa fatica a seguire le regole.Non ha problemi di attenzione,questo è quello che mi hanno detto all’asilo,pur non riuscendo a stare molto ferma si concentra ed esegue i lavoretti che le vengono richiesti riuscendo nel risultato.E’ intelligente,molto curiosa e dolce.
    Non ha problemi ad andare a dormire,credo che le sue energie le riesca a scaricare durante la giornata e la sera alle 21 è a letto.
    Vorrei qualche fiore per la prepotenza e per controllare un po’ più il suo corpo.
    Grazie mille

    16 giugno 2014
      • Rispondi
        raffaella

        Grazie mille Dott.ssa.
        Saluti
        Raffaella

        18 giugno 2014
  • Rispondi
    Cristina

    Buongiorno. Mio figlio è nato il 18/02/2010. E’ perennemente in movimento, sta poco seduto al tavolo (anche quando si mangia) e cambia continuamente gioco. Quando desidera qualcosa non ha la pazienza di aspettare e soffre di balbuzia. E’ in compenso un bambino molto dolce, cerca sempre l’affetto da noi genitori (separati da 1 anno) ma quando lo si sgrida se la prende molto. E’ molto sensibile ai rimproveri. Tende inoltre ad imitare molto gli altri bambini… come se si sentisse sempre in competizione per far vedere a noi quanto vale. Se non riesce a fare una cosa subito dice che non è capace e passa a un’altro interesse. All’asilo si impegna molto nei lavori e ha una buona manualità. Mi farebbe piacere sapere se ci fosse qualche cura per tranquillizzarlo un po’, aumentare la costanza nei giochi e renderlo più forte interiormente.

    7 luglio 2014
  • Rispondi
    FRANCESCA

    Buonasera Dott.ssa, mia figlia ha 5 anni e mezzo e la mia è una situazione un pò particolare. Sono separata da quando lei aveva 2 anni e ho un nuovo compagno e una nuova figlia di 1 anno, che la più grande adora e coccola molto. Mia figlia è sempre stata molto movimentata, a tavola si alza di continuo ed è seduta con un piede che poggia a terra pronta a scappare. E’ molto sveglia, anche le sue maestre mi confermano che è molto intelligente e che necessita di stimoli sempre nuovi. Il problema è che è refrattaria alle regole, mi dice che lei vorrebbe, ma non è proprio capace a fare da brava. E’ molto affettuosa, ma poi in un attimo diventa irascibile se non ottiene ciò che vuole. Gioca ma poi non vuole riordinare, è un continuo NO per tutto, una sfida. Ormai risponde a tono. Vivo un eterno conflitto con il mio compagno perchè abbiamo una diversa visione sui metodi per educarla ( lui è cresciuto con gli sculaccioni…) per cui ora credo lei risenta anche di questa situazione non serena in casa. Io le parlo molto, cerco di spiegarle ogni cosa, ma ultimamente mi dice che non le vogliamo più bene e che la rimproveriamo e basta, fa tantissimi capricci, spesso ingestibili, sbatte i piedi per terra e urla in continuazione. Io soffro molto, anche perchè ho un forte senso di colpa per aver in qualche modo “distrutto” la sua famiglia di origine…SONO ALLO STREMO. Vorrei che incanalasse le sue energie per qualcosa di positivo, vorrei riuscire a coccolarla, ad esaltare i suoi lati positivi che sono tanti e soprattutto farle capire che la amo infinitamente…vorrei che fosse una bambina e come tale che giocasse, cantasse a squarciagola, ballasse e gioisse della vita…non voglio reprimerla, ma liberarla, cosciente però che esistono dei limiti e soprattutto il rispetto per gli altri, che non tutto si può ottenere e che ci sono delle regole basilari a cui ci si deve attenere…Scusi la lungaggine. La ringrazio sin d’ora per il suo aiuto.

    22 luglio 2014
  • Rispondi
    Adriana

    Salve, quale fiore potrebbe essere indicato nel caso di eccessi di collera dovuti a frustrazione? Intendo collera per mancanza di attenzioni e senso di mancato aiuto da parte altrui. In senso metaforico “quando ci si sente sbattere la porta in faccia”. Grazie.

    21 agosto 2014
  • Rispondi
    Simona

    Carissima Dottoressa, ho un bambino di 5 anni e mezzo, che frequenterà la prima elementare come anticipatario. E’ molto attivo e sveglio, non sta fermo quasi mai. E’ sempre di buon umore ed è molto espansivo e sociale. Ha una dialettica molto ricca sin da quando era piccolo. Da circa 4/5 mesi è diventato molto dispettoso e disobbediente; non accetta i no; non vuole ascoltare chò che gli viene detto (si tappa le orecchie, fa le smorfie e ride) e alle punizioni e rimproveri reagisce con continui piagnistei. Quando si trova con altre persone che non siano familiari ascolta e si comporta bene; coi compagni sopratutto coetanei o più piccoli è dominante tanto quanto assecondante, dipende dalle situazioni e dagli elementi presenti e per questoa volte ha difficoltà a giocare insieme.
    Ho un altro bambino di 2 anni che è l’ombra del fratello; vuole fare tutto ciò che fa il fratello maggiore, che a sua volta è molto protettivo ma delle volte infastidito perchè lo disturba durante i giochi in cui il piccolo non riesce a partecipare nel modo corretto. Giocano insieme ma a volte il grande fa i dispetti al piccolo, lo infastidisce fino a farlo piangere. Io rimprovero entrambi per farli sentire uno meno importante dell’altro. Non capisco se tale comportamento verso il piccolo è dovuto ad un fattore di gelosia.
    Come mi devo comportare? Quale rimedio posso usare? Grazie, SR

    11 settembre 2014
    • Rispondi
      Teresa

      Buongiorno Dott.ssa. Ho un bambino di cinque anni e mezzo che ha appena iniziato a frequentare la scuola. Ha un carattere estremamente socievole, ma fortemente irrequieto e testardo. Dice sempre no e fa le cose solo quando decide lui. Sta perennemente in movimento, sia a casa che a scuola e dimentica le sue cose in classe. La sera si addormenta perché stremato e durante la notte digrigna. Altro dato importante è che, per quanto dispettoso e caparbio, è coccolone e sensibile, infatti il rimprovero non lo accetta e reagisce con pianto e collera. Spero possa darmi qualche consiglio in merito. La ringrazio anticipatamente.

      27 settembre 2014
  • Rispondi
    ELIANA

    Buongiorno Dottoressa.
    Trovo conforto nei racconti di tutte queste mamme, ma sono sbalordita da quanta iperattività c’è nei nostri bambini. Mia figlia attualmente 4 anni, sin da piccola manifestava una spiccata socialità, entusiasmo, allegria e loquacità. All’età di circa un anno e mezzo, per almeno 8-10 mesi, spesso mediamente dopo un ora dall’inizio del sonno, si svegliava in un bagno di sudore e in un pianto inconsolabile. Poi magicamente tutto è finito o affievolito. Ho letto che è tipico dei sonnambuli….purtroppo pure io ho avuto episodi di sonnambulismo anche se in età più adulta. Tornando a lei, appena raggiunta la possibilità di camminare e correre sempre in movimento, cosa che mantiene in modo anche accentuato tuttora. L’anno scorso ci siamo trasferite finalmente con il papà, casa nuova e ambienti nuovi ma già in precedenti parzialmente conosciuti (riunioni per scuola materna, open day, feste famigliari). Inserimento buono se non ottimo!
    Nell’ultimo anno però continuo ad avere problemi nel farla andare a dormire, addirittura mi rispose non molto tempo fa: “mamma perdo tempo a dormire io voglio giocare!”
    Vorrebbe essere sempre in movimento, gonfiabili, sport, giochi in camera, giochi anche fisicamente pesanti, solletico, cuscinate e quant’altro. Per no parlare del problema pasti…e di questa voglia di voler crescere prima del tempo! Sicuramente affetta da sindrome dell’iperattività! Ancora oggi crisi notturne più o meno violente, della durata di 15 minuto sempre un’oretta dall’inizio del sonno…addirittura sono arrivata a pensare che a scuola le facessero qualcosa di brutto! Sbatte fortemente le mani in aria, piange come se la stessero ammazzando, continua a chiamarmi e poi stop, riprende il sonno e al mattino non ricorda nulla. Secondo lei i rimedi potrebbero essere:
    IMPATIENS+VERVAIN+VINE? ho letto anche di ASPEN CHERRYPLUM E AGRIMONY? cosa ne pensa. Ringraziandola, le porgo cordiali saluti. Eliana

    30 settembre 2014
  • Rispondi
    Rosanna

    Buongiorno,
    ho una bambina di 6 anni che ha appena iniziato la prima elementare.
    E’ una bambina intelligente e sensibile: a quattro anni e mezzo già scriveva, avendolo imparato da sola copiando. Mostra di aver paura della morte (soprattutto mia) e di tutto ciò che è appeso e può muoversi (ad es tendaggi). Da circa un mese si risveglia ogni notte attorno alle 4 chiedendo dell’acqua e dicendo di aver paura: così siamo costretti a farla venire nel lettone, altrimenti inizia un pianto veramente disperato (normalmente non piange con facilità). Inoltre, digrigna i denti durante il sonno.
    La nostra famiglia è serena, non vede liti o disaccordi. Giochiamo molto assieme e ci abbracciamo e baciamo spesso da sempre.
    Cosa mi consiglia per aiutarla nel sonno?
    Grazie mille

    1 ottobre 2014
  • Rispondi
    Angela

    Mia figlia ha 4 anni e una bambina spesso irrequieta e nervosa, non accettai no e fa capricci se non viene accontentata.all’esilio alla:inizio collaborava ora si rifiuta di colorare perché si annoia e non si concentra, si distrae facilmente, vorrebbe giocare e stare in movimento. Le maestre si lamentano di questo fatto. Quando a casa si concentra e molto brava. Lei dice che e stanca e le noia colorare. C’e qualche miscela di fiori di Bach che potrebbe aiutarmi

    17 ottobre 2014
  • Rispondi
    Francesca

    Salve sono la mamma di un ragazzo di 12 anni sempre agitato che non riesce a concentrarsi mai a scuola e fa tutto superficialmente. Non ascolta quello che gli si dice e non impara. Ha già preso 4 note a scuola e riesce solo a dire che non riesce a stare zitto e gioca in continuazione con qualsiasi cosa. E’ un peccato perché dicono tutti che è molto intelligente. Cosa posso fare?
    Grazie

    30 ottobre 2014
  • Rispondi
    Sara

    Buongiorno Dott.ssa, siamo genitori di una bimba di 4 anni (appena compiuti), sempre sorridente e gioiosa, anche molto affettuosa e socievole con tutti (bimbi e adulti anche sconosciuti), ma molto vivace ; non sta mai ferma, sempre in continuo movimento, sia a casa che all’asilo o in quasiasi altro ambiente, mentre gioca, a tavola trova sempre qualsiasi scusa per alzarsi (nonostante lei conosca benissimo quali siano le regole da rispettare) e le maestre dicono di essere un po’ preoccupate per la scuola in quanto mostra anche poca attenzione a quello che loro dicono.
    Per il dormire nessun problema, è sempre stata una dormigliona e alla sera basta anche una pagina di storiella che si addormenta subito (digrigna molto però).
    Abbiamo iniziato da circa due settimana un corso di psicomotricità.
    Cosa ci consiglia? La ringrazio molto.

    31 ottobre 2014
      • Rispondi
        Sara

        Grazie mille! Le farò sapere!
        Buona giornata.

        5 novembre 2014
  • Rispondi
    KATIA

    Buongiorno Dott.sa,
    ho un bambino di anni 6. E’ in prima elementare. Le maestre mi han detto che durante le lezioni è un allievo attento, mirato e intelligente e i risultati sono ottimi però ha un comportamento con i compagni durante i momenti liberi di aggressività e prepotenza. E’ un bambino molto più grande fisicamente degli altri ed ho paura che voglia imporsi e così facendo viene escluso. Non accetta molto i rimproveri ed ha scatti d’ira.Per circa un mesetto tutti i lunedì diceva di avere mal di pancia e cercando di approfondire mi ha detto che era perchè i bambini non volevano giocare con lui. Abbiamo parlato ed ho cercato di calmarlo e di fargli capire gli sbagli ma con poco risultato.A casa è vivace, ma anche con la sorellina di anni 2 è molto attendo e dolce.
    E’ possibile avere un aiuto dai fiori di Bach? Grazie

    1 dicembre 2014
  • Rispondi
    Stefania

    Buongiorno, sono mamma di due bimbi, un maschietto di 10 anni ed una femminuccia di 6.
    Da due anni mi sono separata ed i bambini da qualche tempo cominciano ad accusare irrequietezza. La separazione è stata ed è burrascosa, il padre abita lontano ed i bambini non la vivono bene.
    Sono nervosi, litigano sempre; il maschio alterna momenti di serenità ad altri di violenza anche sulla sorellina, discontinuità nello studio ed isolamento; la femminuccia prende da esempio il fratello, per cui ad ogni richiesta risponde con un “no” , piange spesso per le cose più banali esternando il suo disagio ed è prepotente.
    Entrambi a scuola sono , a livello comportamentale , due scolari modello ma una volta tornati a casa si scatena l’inferno.
    La notte digrignano i denti e tempo fa erano apparsi nel maschietto tick che però con il tempo sono scomparsi.
    Cosa mi consiglia ?…sono veramente disperata!
    Grazie mille

    4 dicembre 2014
  • Rispondi
    ALESSIA GEROSA

    Buongiorno Dott.ssa
    ho una bimba di quasi 4 anni ( a Maggio) è cresciuta con i nonni che già curavano la cuginetta di 1 anno più grande. Non abbiamo avuto nessuna difficoltà nell’inserimento all’asilo, anzi contro ogni mia aspettativa è sempre andata molto volentieri, senza nessuna crisi.
    A volte capita che, come dico sempre io, le parte l’embolo, nel senso non accetta nessun rifiuto, si impone sulle cose da fare, e bisogna fare come dice lei, inoltre se la cuginetta sta usando un gioco a tutti i costi glielo deve dare a lei,altrimenti crisi isterica con pianti e urla, non so più davvero come affrontare questa situazione.
    Poi mi hanno detto di provare con i fiori di Bach che aiutano molto, ma sono indecisa su HOLLY o VINE.
    Grazie mille per il suo aiuto

    11 marzo 2015
      • Rispondi
        ALESSIA GEROSA

        Buongiorno,

        è stata molto gentile nel darmi il Suo consiglio.
        Nel frattempo sabato, di mia iniziativa, mi sono recata in farmacia per altre cose ed ho chiesto consiglio anche a loro, i quali mi hanno dato per il momento la tilia tomentosa, in quanto per i fiori di bach serve un’analisi più approfondita.
        Secondo Lei possono andare bene queste gocce?
        Grazie, saluti

        16 marzo 2015
  • Rispondi
    Marco Gratton

    Buongiorno ho un bimbo di 2,5 anni che ha un’energia fuori di misura … Spesso quest’energia sfoga in accalora mento e aumento della temperatura ha già avuto 5 casi di convulsioni febbrili che ci hanno fatto spaventare ogni volta …. I medici e gli esami fatti in 4 ospedali diversi dicono tutto ok … È solo più soggetto di altri a convulsioni con aumenti di temperatura improvvisi…. Chiedo a lei consigli su che terapia potrei usare perché la medicina tradizionale mi dice … Tranquillo fino ai 5/6 anni sarà possibile che capiti …… Io credo che la natura ci possa aiutare a prevenire ogni malattia perché la malattia serve sempre a risolvere un problema precedentemente non curato. Grazie mille per la sua risposta . Marco ,Valentina è il grande Matteo. 2,5 anni (19,5 kg 98 cm )

    28 maggio 2015
  • Rispondi
    Franco

    Salve,
    Mio figlio di 3 anni e 4mesi. Ha ritardo nel linguaggio, socializza poco con i coetanei eccetto che con la sorellina e con gli adulti, iperattivo corre tantissimo la psicologa dice che sono scarichi emotivi nervosi e passa da in gioco ad un altro, predilige i giochi fisici.
    Cosa mi consiglia?
    Grazie

    18 giugno 2015
  • Rispondi
    Natascha

    Buonasera, ho una figllia di 6 anni e mezzo che tra qualche giorno inizierà la prima elementare. È sempre stata molto come dire di petto. Questa estate la situazione è degenerata. Conflitti su conflitti. Reagisce in malo lodo a rimprovero rispondendo in continuo e sfogare la sua rabbia con pugni contro cuscini ecc. Finita la fase si “scarica” in un grosso pianto e singhiozzi….. Sembra in continua cerca di sfidarmi. Volevo chiedere cosa mi consiglia.
    La ringrazio Natascha

    26 agosto 2015
  • Rispondi
    enza

    io posso dire che crescere un bimbo iperattivo e molto piu che difficile e invivabile .ma sono bimbi avvolte molto intelligenti.io vorrei sapere cosa equesta pianta perche sono distrutta.

    8 settembre 2015
  • Rispondi
    Anto

    Salve dott.ssa io ho un bimbo meraviglioso sempre molto felice da poco ha iniziato il terzo anno della scuola materna …….è molto entusiasta di essere ritornato a scuola che non riesce a contenersi comportandosi certe volte involontariamente anche non tanto bene ……..come posso aiutarlo …….la ringrazio

    24 settembre 2015
  • Rispondi
    Simona

    Salve!
    Ho un bimbo di 4anni e mezzo che mi sta facendo impazzire!non sta fermo un secondo, sempre in movimento, parla a raffica fin dal momento in cui si sveglia al mattino,cosi per tutto il giorno anche prima di addormentarsi, ha una fantasia pazzesca è un bambino molto intelligente. Salta da una parte all altra gioca spesso con le mani, in presenza di altre persone peggiora, salta addosso alla gente per gioco..ma all asilo e al parco subisce dai suoi compagni. Se sgridato urla piange si picchia tira calci! Siamo disperati la situazione è peggiorata dalla nascita della sorellina! È cmq un bambino molto affettuoso e infatti non mi spiego questi atteggiamenti!dove sbagliamo? Ho bisogno di aiuto!
    Grazie

    24 novembre 2015
  • Rispondi
    Sonia spadaro

    Gentile dottoressa. Mio figlio esce da scuola sempre arrabbiato. E passa tutto il resto del giorno a torturarmi. Vuole sempre tutta la mia attenzione per lui . mi chiama in continuazione fino allo sfinimento urla , chiede in continuazione cose. Se si fissa su una cosa o decide che vuole fare qualcosa lo ripete continuamente urlando sbattendo porte e buttando tutto sottosopra.Va a stuzzicare i fratelli più grandi. È una situazione insostenibile.

    1 dicembre 2015
  • Rispondi
    Tiziana

    Buongiorno, siamo i genitori di un fantastico bimbo di 5 anni e mezzo caratterizzato da un comportamento alquanto vario e di non facile comprensione.
    Al fine di rendere il tutto più chiaro, elenchiamo i problemi riscontrati per i quali auspichiamo il suo aiuto:
    1) IRREQUIETEZZA IN AMBITO SCOLASTICO: tenta di scappare dalla classe, butta in terra i giochi, lancio di oggetti contro i compagni, interrompe le lezioni, non esegue in compiti in classe, dimostra aggressività mediante sputi, calci, botte ai compagni, non resta seduto al proprio posto, sfida continuamente l’insegnante ed i suoi collaboratori. In conseguenza di tali comportamenti, siamo stati costretti a cambiare ben tre (!) scuole diverse, nonché affrontare le ire dei genitori degli altri bambini oggetto delle “attenzioni” di nostro figlio. Potrà ben comprendere la frustrazione che viviamo quotidianamente.
    2) DISTRAZIONE: non eseguendo i compiti in classe, cerchiamo di farglieli fare a casa ma la distrazione è una costante. E’ come se ritenesse i compiti quali banali e facili poiché appena ci si cimenta, dimostra una capacità pratica ed un acume notevole;
    3) RABBIA: attacchi di ira nel momento in cui gli viene negata qualsiasi cosa. La rabbia prosegue anche dopo avergli fornito le spiegazioni del caso (esempio “non puoi averlo perché…”). Vuole primeggiare in ogni cosa (gioco, attività sportiva, salire le scale, etc.). Rabbia che si manifesta con pugni sul tavolo, forti espressioni colleriche facciali, parolacce profferite a bassa voce, calci e pugni verso noi genitori, allontanamento spontaneo verso un luogo dove “mettersi in castigo”. Tali comportamenti si amplificano sensibilmente nel momento in cui ci troviamo in luoghi affollati e/o in presenza di persone estranee. Quasi come se volesse attirare un’attenzione negativa su se stesso.

    Ma non è giusto fermarsi solo agli aspetti negativi.
    Per il resto è un bambino vivace, gioioso, buffo, molto intelligente, capace di affermazioni e deduzioni logiche che a volte ci lasciano esterefatti. Una volta passati gli attacchi di ira è capace di dimostrare un affetto sconsiderato fatto di coccole, abbracci e carezze. Quasi come a volersi scusare.
    Grazie dell’attenzione e dei consigli che vorrà dispensarci.
    Tiziana e Raffaele

    2 dicembre 2015

Scrivi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter

 

Ogni mese consigli, strategie e risorse gratuite per migliorare la tua vita in modo naturale!
Potrai cancellarti dalla lista in qualsiasi momento. 

Grazie per l'iscrizione!